Anche quest’anno siamo bombardati da pubblicità di prodotti dimagranti, rassodanti, elimina-cellulite, smagliature, peli superflui, imperfezioni varie…
E tutte noi donne, dai 12 ai 99 anni, che lo ammettiamo o no, siamo in ansia per la prova costume. In fondo, tutte vorremmo sfoggiare un bel corpo, tonico e senza imperfezioni,  e  alcune di voi sicuramente ce l’hanno, ma quelle meno in forma come me, cosa fanno?
Dieta, palestra, corsa, massaggi, creme da centinaia di euro?
E chi non ha tempo, voglia, soldi e ama invece mangiare, bere, dormire fino a tardi nei week end e godersi i piaceri della vita? (E fa solo bene?)
Secondo me, la cosa migliore è fregarsene: ognuno ha il corpo che ha, ne fa quello che crede, come crede e soprattutto, non deve sentirsi giudicato.
Hai un corpo? Hai un costume? Prova costume superata, allora!
Detto questo, c’è però una terza opzione: quella di andare in montagna.
Avete le bacheche di Facebook e la pagina Instagram intasate di gambe al mare tipo wurstel secchi e abbronzati? Distinguetevi dalla massa omologata: mettetevi i pantaloni lunghi, i calzetti, le scarpe da trekking e fatevi una foto nel bosco, in cima a una montagna, a bordo di un laghetto alpino, in mezzo a una radura… cambiate prospettiva e panorama!
Pensate ai vantaggi: potete avere gambe pallide, poco toniche (ma se camminate in montagna vedrete come vi rassodate in fretta, invece!) venuzze, cellulite, adiposità, peli superflui, cicatrici… volete mettere?

btyIMG_20180618_193522IMG_20180618_213959_294

IMG_20180618_220659_498

*disclaimer: questo è un post ironico, non voglio incitare le donne alla trasandatezza o insinuare invidiosamente che chi ha un bel corpo faccia male a esibirlo. Anzi, fossi una fotomodella lo esibirei anche io, probabilmente. Ritengo però che tutta questa ansia da perfezione fisica sia  deleteria, e che dobbiamo vivere con più leggerezza e spensieratezza, qualunque sia la  nostra forma fisica, età o taglia. Perché ognuna di noi è bella a modo suo 🙂