Click here to go at the English post

Di tutte le stagioni, l’autunno è sicuramente quella più spettacolare: la natura, dopo la rinascita primaverile e l’esplosione estiva, si riserva il gran finale col botto con il foliage, regalandoci spettacoli che tolgono il fiato. Del resto, l’autunno non è forse il tramonto della stagione calda? E come tutti i tramonti, infuoca il mondo di rosso, giallo e arancio e accende anche i primi fuochi scoppientanti nei caminetti o nelle stufe delle case della Carnia, invogliandoci a sorseggiare una cioccolata calda o un buon brulè con castagne arrostite mentre ci si gode il tepore del fuoco e l’atmosfera romantica in cui siamo immersi

IMG-20161023-WA0003.jpg

Bosco a Ovaro, Val Degano

IMG-20161023-WA0010.jpg

Il bosco è interrotto da una radura prativa dove sorge la piccola frazione di Clavais. Ovaro, Val Degano

san-floriano

Pieve di San Floriano, Illegio, Tolmezzo

IMG-20161023-WA0009.jpg

Cielo grigio su,
foglie gialle giù,
cerco un po' di blu...

ma a differenza della canzone dei Dik Dik, non c’è bisogno di andare in California: in Carnia c’è anche il blu! Se non nel cielo, nei fiumi, nei laghi, negli… occhi delle ragazze!

bordaglia.jpg

Lago di Bordaglia, Forni Avoltri

IMG-20161017-WA0008.jpg

Riflessi nel lago di Bordaglia

IMG-20161017-WA0010.jpg

Info:

per raggiungere i laghetti, consigliamo di munirsi di mappa e consultare il sito Sentieri Natura  (www.sentierinatura.it). Mai avventurarsi in montagna da soli, con previsioni del tempo avverse o senza un’adeguata preparazione fisica

Se volete scoprire la storia delle Pievi della Carnia, e magari raggiungerle tutte, ogni anno si tiene il Cammino delle Pievi, un percorso a piedi in più tappe in diverse giornate ispirato al Cammino di Santiago de Compostela. Info: http://www.camminodellepievi.it